[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

Piccola fiaba un po’ da ridere e un po’ da piangere

Pagine: 40
Anno di pubblicazione: 2015
Editore: Rrose Sélavy
Prezzo: 14,00 €

Una fiaba un po’ da ridere e un po’ da piangere, raccontata da uno dei maggiori scrittori italiani. Un po’ da piangere perché c’è di mezzo l’amore e quindi la gelosia. Un po’ da ridere perché ci sono personaggi esilaranti, come la maestra Slurp Slurp, che srotola la sua lingua lunga lunga fino agli ultimi banchi se si accorge che ti sei distratto, e la Bidella, che sa essere strega e fata: sarà lei a fare l’incantesimo che dà inizio alla storia, facendo innamorare i bambini che l’hanno presa in giro. Soprattutto, una fiaba dolcissima, quando Moresco ci racconta di Sonnambulino e Sonnambulina, personaggi che assomigliano molto ai nostri sogni, ai nostri sentimenti (vale per tutti noi, piccoli e grandi). Età di lettura: da 12 anni.

I randagi

Pagine: 146
Anno di pubblicazione: 2014
Editore: Mondadori
Prezzo: 9,00 €

Tutto nasce dalla foto segnaletica di un sovversivo di nome Moresco – per di più maledettamente somigliante all’autore di questo libro – ritrovata da un amico al Casellario Politico Centrale di Roma. Questa casuale scoperta è la miccia che accende la curiosità dello scrittore, lo spinge a esplorare il difficile passato della propria famiglia, a scoprire memorie scritte e vecchie fotografie, a svuotare scatole impolverate, a esaminare incartamenti dimenticati con ritrovamenti inattesi, a compiere un lungo viaggio per incontrare parenti finiti dall’altra parte del mondo. Ne viene fuori un romanzo per parole e immagini che, partendo da una piccola storia, si allarga sempre più fino a raccontare non solo la diaspora della propria famiglia, i destini di nonni, zii, genitori e cugini, di figli abbandonati alla nascita, di fratelli finiti in due campi opposti, di vagabondi e reduci di guerre e di rivoluzioni perdute, ma anche la diaspora di un intero mondo. “Brandelli dolorosi e ancora sanguinanti di vita che mi sono arrivati in mano all’improvviso, conservati nonostante tutto e passati di mano in mano attraverso il tempo e lo spazio dai membri di questa povera e tormentata famiglia come se fossero le memorie di una casata reale.” Un viaggio dentro il pozzo segreto della propria famiglia che diventa a poco a poco anche un viaggio dell’autore dentro se stesso.

Scritti insurrezionali

Pagine: 125
Anno di pubblicazione: 2014
Editore: Effigie
Prezzo: 12,00 €

“Tra il 2007 e il 2013, con cadenze irregolari, è uscita in Italia una rivista inclassificabile intitolata, leopardianamente, ‘Il primo amore’. Così inclassificabile e inattuale che pochi, secondo il costume di questi anni – portato al lamento incattivito sull’esistente, alla ripetizione e al cinismo piuttosto che all’esplorazione di terreni ignoti e alla spinta intima e insurrezionale -, hanno saputo comprendere la sua spiazzante presenza e la sua urgenza. Gli scritti che compongono questo libro, con alcuni ritocchi prima della pubblicazione in volume, sono i miei editoriali via via apparsi su questa rivista. Letti tutti insieme, uno di seguito all’altro, rivelano una tensione urgente e bruciante di sfondamento e sconfinamento a tutto campo rispetto ai modi di concepire se stessi, la vita e il mondo che dominano in questa epoca e che ci imprigionano. C’è molto buio intorno a noi e a volte sembra di vivere in un paese e in un mondo di morti. Che chi lo può e lo vuole tenga almeno accesa la sua lucina. Poi si vedrà.” (Antonio Moresco)

La parete di luce

Pagine: 76
Anno di pubblicazione: 2011
Editore: Effigie
Prezzo: 8,00 €

Don Chisciotte e il sogno della letteratura. Il dagherrotipo della più grande poetessa del mondo. Il rabdomante del male Celine, i suoi romanzi allagati e lirici e i suoi infami “libelli”. Il vortice della Storia in De Roberto, con le sue macchine di potere economiche, politiche e culturali nell’Italia di ieri e di oggi. La caverna di Platone e quella di Zanna Bianca. Come stare dentro lo spazio e il tempo in cui bruciano le nostre vite. Come attraversare e sfondare la parete di luce che ci separa dal mondo. Un piccolo libro avventuroso e intenso. Un piccolo viaggio attraverso la ferita e la cruna della letteratura. Una piccola pista di fuoco nel buio.

Gli incendiati

Pagine: 181
Anno di pubblicazione: 2010
Editore: Mondadori
Prezzo: 15,00 €

In un’estate torrida, un uomo nauseato dal mondo prende l’auto e parte, senza meta. Va a rintanarsi proprio dove l’umanità si raccoglie più fitta e rumorosa e avida di stordimenti: un grande albergo in una località balneare. Un falansterio pulsante di passioni estive, di bambini urlanti, di famiglie congestionate, affacciato su un mare oleoso che non dà refrigerio. Tutt’intorno, sulle colline aride di macchia e stoppie, bruciano i fuochi estivi. Su uno strapiombo di roccia, in fuga dall’incendio, il protagonista che ha rotto con il consesso dei propri simili, che si è ridotto a sbirciare da lontano le loro passioni incomprensibili, i loro trasporti effimeri, rientra prepotentemente nella vita. È successo che si è girato di scatto, sentendosi osservato. È successo che si è materializzata vicino a lui una donna bellissima. È successo che questa inaudita creatura gli ha rivolto, con accento straniero, una frase: “Vuoi bruciare con me?”, e poi è scomparsa. Da quel momento, l’uomo ha di nuovo una ragione per vivere: ritrovare la donna misteriosa che gli sembra di vedere dappertutto e ogni volta gli sfugge.

La visione. Conversazione con Carla Benedetti – Antonio Moresco, Carla Benedetti

Pagine: 110
Anno di pubblicazione: 2009
Editore: Libri Scheiwiller
Prezzo: 14,00 €

“Questa conversazione è stata registrata alla fine del millennio scorso. L’11 agosto del 1998, nel giorno più caldo di quel secolo – così scrivevano i giornali di allora – Carla Benedetti e io ci siamo seduti su una panchina di piazzale Libia, a Milano, e abbiamo cominciato a parlare di fronte a un piccolo registratore. Rileggendola ora dopo molto tempo alla vigilia di questa nuova pubblicazione, mi pare che il mio modo di vedere le cose e il mio sentimento del mondo non siano nel frattempo cambiati. Quando questa conversazione è stata registrata non era ancora uscito (ma avevo già scritto) “Gli esordi” e stavo scrivendo “Canti del caos”. Poi ci sono state per me altre conoscenze, altre esperienze e invenzioni che mi hanno permesso di allargare la cruna, di verticalizzare lo sguardo su quanto ci sta succedendo anche in termini planetari e di specie, di comprendere meglio la sproporzione in cui stiamo tutti quanti vivendo e in cui sta vivendo anche la letteratura e di muovermi su un terreno e in una dimensione prefigurativa per me impensabile prima. Ma anche in questa piccola chiacchierata non c’era niente che facesse diaframma a quanto mi è successo dopo come uomo e come scrittore.”

Merda e luce

Pagine: 135
Anno di pubblicazione: 2007
Editore: Effigie
Prezzo: 15,00 €

Merda e luce, viscere e firmamento, in un “pentateuco” del cosmo, dove sono protagoniste le soglie varcate (e spesso brutalmente violate o esplose), le barriere sfondate, le porte spalancate dal pensiero e dai gesti, nei continui attraversamenti e nei dialoghi: tra la carne e il grido, tra il corpo e il sogno, tra l’inconcepibile e il quotidiano. Il volume raccoglie cinque testi dominati dall’elemento materno e cosmico. Ne “Il firmamento” ci sono un uomo e una donna nudi in una notte d’estate, il cielo stellato e uno spaccaossa; in “Duetto” domina la scena Maria Callas, che dialoga con la sua tenia; in “Merda e luce” compaiono un siparista, un sipario, un motociclista e un pene; in “Magnificat” una partoriente dialoga con il proprio feto e con la sua voce a venire. Chiude “Fuoco nero” dove sotto il sole, la luna e una meteora si fanno avanti un cielo nero e Kleist, Adolf Hitler e la materia oscura, Primo Levi e Alessandro Magno. Dentro il flusso della vita, Antonio Moresco trova il punto dove la parola teatrale riacquista il suo peso e la sua radicalità, la fragilità, la poesia e la violenza.

Zio Demostene. Vita di randagi

Pagine: 101
Anno di pubblicazione: 2005
Editore: Effigie
Prezzo: 12,00 €

Il Novecento visto attraverso le vicende di una famiglia nomade e tormentata. Il nonno Antonio, autodidatta esaltato; lo zio Demostene, disertore, comunista, esule; il padre militare, reduce dalla guerra d’Africa e da un campo di prigionia in India: le vite parallele di due fratelli finiti in due campi opposti; la madre, ragazza affamata in cerca di un posto da servetta; il cugino Ferdinando, abbandonato dalla madre di fronte alla porta dei nonni ed emigrato in Brasile; altre vicende familiari accomunate da un destino di randagismo e di diaspora. Antonio Moresco qui torna indietro, all’enigma di un luogo, di un volto, di un’espressione, come il sorriso finale dello zio Demostene

Don Chisciotte e la risoluta voluttà del sogno – Antonio Moresco, Alessandro Sanna

Pagine: 50
Anno di pubblicazione: 2005
Editore: Tre Lune
Prezzo: 28,00 €